Come scegliere i migliori dopobarba per te

Sapevi che l’olfatto è il tuo senso più potente? È il senso più legato ai tuoi ricordi oltre che alle tue emozioni. Un profumo ha la capacità di far reagire il tuo corpo e il tuo cervello prendere una decisione prima ancora che tu abbia percepito cosa è successo. Questo è semplicemente perché l’olfatto è direttamente collegato al sistema limbico nel cervello. La parte più primitiva del cervello che controlla i tuoi sentimenti e ricordi. Questo è il motivo per cui un profumo che non senti da quando eri bambino può ancora sembrare più acuto e familiare di qualsiasi altra forma sensoriale. O perché un profumo che ti piace davvero può influenzare completamente il tuo benessere e il tuo umore.

Cose che fa un dopobarba

Dopobarba è un termine generico per un’ampia varietà di liquidi (noti anche come “a spruzzo”), balsami, lozioni e gel che vengono applicati sulla pelle dopo la rasatura. “Dopobarba” può significare cose diverse per persone diverse. Sono prodotti che vengono applicati immediatamente dopo la rasatura per fornire una combinazione di sollievo dalle irritazioni, idratazione della pelle e protezione dagli elementi. Seleziona un dopobarba in base a come quella combinazione soddisfa le esigenze della tua pelle.

I dopobarba possono essere suddivisi in due grandi categorie: balsami e a spruzzo. I balsami sono più pesanti sulla pelle e in genere forniscono più sollievo dall’irritazione e più umidità alla pelle, in particolare nei climi freddi o secchi. I prodotti a spruzzo danno una sensazione più acquosa e generalmente contengono una combinazione di tonici, astringenti e idrolati per pulire e fornire un grado di protezione antisettica o antibatterica alla pelle. Sono più apprezzati da coloro che hanno la pelle grassa o vivono in climi caldi e umidi. Sia i balsami che i prodotti a spruzzo.

Ecco le principali azioni di un dopobarba:

  1. Antisettico contro le infezioni

Soprattutto, i dopobarba agiscono come antisettici per prevenire le infezioni da tagli o tagli da barba. La maggior parte contiene alcol, citrato stearato o amamelide per disinfettare, questo è anche ciò che causa la sensazione di puntura iniziale quando si applica il dopobarba.

  1. Lenire la pelle e ridurre l’irritazione

I dopobarba leniscono anche la pelle. Lo fanno in vari modi, più comunemente usando astringenti per ridurre l’irritazione. Alcuni fanno un ulteriore passo avanti e intorpidiscono la pelle con il mentolo. I balsami riducono l’irritazione idratando la pelle secca simile alla lozione per il viso.

3.Fai un buon profumo

Ultimo ma non meno importante, i dopobarba sono spesso la prima introduzione degli uomini all’indossare i profumi. Con l’elevato contenuto di alcol, è facile per i produttori aggiungere fragranze che si abbinano alle colonie popolari. Anche se il profumo non dura quanto una vera acqua di colonia, una piacevole fragranza può essere una piacevole aggiunta al tuo rituale di rasatura. Se ti accorgi che il tuo dopobarba svanisce troppo velocemente durante il giorno, puoi anche sovrapporlo con l’acqua di colonia.

Gli ingredienti tipici di un dopobarba

Tonici e astringenti

Tonici e astringenti sono progettati per pulire la pelle e ridurre temporaneamente l’aspetto dei pori. I tonici sono usati per alleviare le irritazioni cutanee minori, come tagli superficiali, eruzioni cutanee da allergie, punture di insetti e infezioni fungine come il piede d’atleta. Possono anche aiutare a guarire le cicatrici.

Gli astringenti sono la forma più potente di tonico, contengono un’alta percentuale di alcol (20-60%). Sono comunemente raccomandati per la pelle grassa in quanto tendono a seccare la pelle, ma tieni presente che la rimozione dell’olio dalla pelle può portare a una produzione di olio in eccesso poiché la pelle cerca di compensare e prevenire la perdita di umidità. Gli astringenti applicati localmente causano una leggera coagulazione delle proteine ​​della pelle e seccano, si induriscono e proteggono la pelle. Gli astringenti si applicano meglio solo sulle aree problematiche della pelle per prevenire un’eccessiva.

Alcuni ingredienti comuni includono: allume, fiocchi d’avena, acacia, achillea, amamelide, aceto distillato, alcol. I preparati astringenti includono: nitrato d’argento, permanganato di potassio, ossido di zinco, solfato di zinco.

Idrolati

Gli idrolati sono il prodotto della distillazione del vapore da piante aromatiche. Gli idrolati hanno altri nomi come acqua floreale, distillati di erbe, idrolato, acqua di erbe o acqua essenziale. Gli idrolati sono prodotti nello stesso modo degli oli essenziali, ma gli oli essenziali galleggeranno nella parte superiore del distillato dove vengono rimossi, lasciandosi dietro il distillato acquoso. In passato, gli idrosoli erano considerati un sottoprodotto della distillazione, ma ora sono considerati un prodotto importante a pieno titolo. La scienza della distillazione si basa sul fatto che diverse sostanze vaporizzano a diverse temperature.

Quindi gli idrosol contengono oli essenziali diluiti. Poiché gli idrosoli sono prodotti ad alte temperature e sono alquanto acidi, tendono a inibire la crescita batterica (ma NON sono “sterili”). Gli idrolati possono anche aiutare la pelle a ritrovare un pH normale essendo più acidi, dove i saponi possono essere più alcalini. I distillati di rosa sono noti per essere leggermente antibatterici, mentre i distillati di lavanda sono leggermente antisettici. A proposito, è una buona idea mantenere gli idrolati refrigerati. Dureranno più a lungo e potranno sentirsi a proprio agio nella calura estiva.

Idratanti

Le creme idratanti sono combinazioni di ingredienti appositamente studiate per rendere gli strati esterni della pelle più morbidi e flessibili aumentando il contenuto di acqua della pelle. Lo fanno non mettendo l’acqua nella pelle, ma riducendo l’evaporazione.

Umettanti

Gli umettanti sono ingredienti utilizzati per aumentare la penetrazione cutanea e il tempo di attività di un altro ingrediente. Sono anche usati per ridurre al minimo gli effetti disidratanti di qualche altro ingrediente attivo. Esempi di umettanti includono: glicerolo, glicole propilenico, sorbitolo, acido lattico, urea.

Come scegliere il miglior dopobarba per il tuo tipo di pelle

Dovresti pensare al tuo dopobarba come un’aggiunta alla tua routine di cura della pelle e trovarne uno che si adatti alla tua carnagione. Esiste una vasta gamma di dopobarba sul mercato, da quelli tradizionali alle opzioni più delicate sulla pelle come lozioni, gel o balsami. Concentrarsi sul tipo di pelle e su ciò che questi dopobarba possono fare per la tua pelle è il modo migliore per fare la tua scelta:

Pelle normale

Con la pelle normale, hai la massima flessibilità per provare i vari tipi di dopobarba. Inizia con prodotti a spriuzzo o gel e se hai bisogno di ulteriore umidità, passa a lozioni e balsami. Potresti anche scoprire che quelli a spruzzo funzionano meglio in estate, ma l’inverno richiede una lozione o un gel più idratante.

Pelle grassa

Con la pelle grassa, i prodotti a spruzzo dovrebbero essere la tua prima scelta. Una spruzzata è meno soggetta a congestionare la pelle e se la tua pelle è a tendenza acneica, le qualità astringenti possono essere un beneficio. Se trovi che gli spruzzi irritano la tua pelle, prova invece un gel dopobarba senza olio: assicurati solo che sia abbastanza leggero da non ostruire i pori.

Pelle secca

La pelle secca può derivare dal freddo, da un clima secco o dal normale processo di invecchiamento. Tuttavia, in tutti i casi, dovresti evitare gli spruzzi, che spesso seccano ulteriormente la pelle e cercare invece opzioni più idratanti come balsami e lozioni dopobarba.

Pelle sensibile

Se hai la pelle sensibile, dedica più tempo a guardare gli ingredienti. Particolarmente importante è trovarne uno inodore e senza alcool. Quello che possono fare alcuni dopobarba è darti una sensazione pungente iniziale, quindi evitalo e scegli invece quelli che leniscono.

Pelle mista

Avrà una zona grassa centrale intorno alla fronte, al naso e al mento ma sarà asciutta intorno alle guance. È anche soggetto a punti neri, specialmente intorno al naso. Il modo migliore per trattare la pelle mista è utilizzare prodotti progettati specificamente per la pelle mista o semplicemente applicare i prodotti corretti all’area pertinente del viso ‒ prodotti per la pelle secca per le zone secche e prodotti oil-free.

Come scegliere la fragranza corretta?

Studi scientifici suggeriscono che un uomo può scegliere naturalmente l’acqua di colonia che funziona meglio con il suo profumo naturale per il corpo. Quindi, in altre parole, sei la persona migliore per decidere quale acqua di colonia funziona meglio per te. Tu fai la scelta, smetti di lasciare che i tuoi partner o la mamma scelgano per te – dopotutto, c’è un motivo per cui i profumi regalo rimangono inutilizzati per anni.

Ovviamente, è sempre consigliabile utilizzare le opinioni degli altri per rafforzare o mettere in discussione la tua decisione. Se l’intero ufficio si complimenta per il tuo nuovo dopobarba, puoi essere certo di aver fatto una buona scelta. Allo stesso modo, se la gente cade in un attacco di tosse nell’ascensore, potresti voler riconsiderare la  tua scelta.

Prima di decidere il tuo profumo caratteristico, ti consiglio di guardarti un po’ in giro. Non provare solo 2 o 3 opzioni. Invece, vai in un negozio di acqua di colonia o in una farmacia e annusa intorno. Concediti delle opzioni. Un altro ottimo modo per provare più profumi è tramite un abbonamento a un fornitore, se stai cercando un modo semplice e divertente per provare nuovi profumi ogni mese.