Come scegliere i migliori passeggini per bambini

Che tu sia diretto al parco per una piacevole passeggiata o in un lunapark per vedere tutte le attrazioni, un passeggino è un must per la vita in movimento con il bambino. Il passeggino giusto non solo offre al bambino un posto sicuro dove sedersi o sonnecchiare, ma fornisce anche un posto dove riporre tutti gli elementi essenziali indispensabili, da salviettine e pannolini a un cambio di vestiti e un ciuccio extra. Ma trovare il miglior passeggino non è facile. Il mercato è saturo di tutti i diversi tipi di modelli e prezzi che variano ampiamente. Quindi, quando inizi la tua caccia, considera prima il tuo budget. Poi, pensa a come intendi utilizzare il passeggino per restringere le opzioni. Ecco una guida utile per aiutarti nella scelta.

Come procedere nella ricerca del modello giusto per te

So che né io, né tu, né qualsiasi altra madre, vorremmo comprare un passeggino sbagliato e poi soffrire per i prossimi sei mesi o più, o peggio ancora, comprare un passeggino che farebbe soffrire il bambino. Quando ero incinta ho passato così tanto tempo nei negozi, visitando negozi online, leggendo recensioni, parlando con altre mamme, guardando video su YouTube, tutto ciò che potrebbe aiutarmi a scegliere il passeggino giusto. Quando sono rimasta incinta per la seconda volta ho dovuto rifare tutto da capo!

Ho fatto una vasta ricerca e testato molti modelli. E ho pensato di condividere le informazioni che ho raccolto con altre mamme! Pertanto ho deciso di scrivere una mia affidabile guida all’acquisto di passeggini, basata sulla mia esperienza e sulla mia ricerca, per rendere più facile la tua ricerca. Vorrei darvi un suggerimento su come scegliere il miglior passeggino, cosa cercare e cosa considerare, prima di effettuare l’acquisto.

Vorrei iniziare dicendo che non esiste un passeggino perfetto che abbia tutto. Molti genitori, me compresa quando ero incinta per la prima volta, sono alla ricerca di un passeggino che abbia ruote per ogni tipo di terreno, sedile reclinabile e reversibile, capottina grande, poggiapiedi regolabile, grande cestino sotto il sedile, facile da ripiegare con solo una mano, pesa circa 8 kg e, naturalmente, costa meno di 200 euro. Siamo onesti: non lo troveremo perché non esiste.

A volte dobbiamo sacrificare qualcosa di minore o fare come fanno tanti genitori: comprano due passeggini. Non è che devi farlo. Puoi acquistarne solo uno, ma probabilmente non sarà perfetto in ogni situazione. Genitori diversi hanno uno stile di vita diverso, vivono in luoghi diversi e quindi necessitano di passeggini diversi.

Ecco perché chiedere ad altri genitori una raccomandazione su un modello specifico è spesso inutile. Solo perché questa persona ha un bambino e dice che questo passeggino è fantastico, non significa che farà bene a te e al tuo bambino. Abbiamo tutti preferenze, esigenze e … budget diversi! Scrivo questa guida all’acquisto per fornirti alcune domande e confronti che ti aiuteranno a definire ciò di cui hai veramente bisogno e trovare il passeggino migliore per te e il tuo bambino.

Cosa devo considerare quando acquisto un passeggino

Un passeggino sicuro, affidabile e facile da usare è sicuramente un must. Ma dato che un passeggino può avere un prezzo compreso tra 30 euro e qualche centinaio di euro, vorrai assicurarti di ottenere l’opzione migliore per il tuo denaro. Queste domande di base possono aiutare.

Dove lo userai?

Molti modelli di fascia media possono essere grandi e ingombranti, non l’ideale se stai percorrendo strade strette della città. Ma un passeggino ombrello più piccolo potrebbe non funzionare per te se hai bisogno di un cesto per passeggino abbastanza grande da contenere la tua borsa, borsa per pannolini e altri oggetti essenziali. Sapere dove andrai con il tuo passeggino: è metà della battaglia.

È adatto ai neonati?

Controlla i dettagli. Alcuni passeggini offrono una modalità reclinabile o culla profonda, il che significa che puoi metterli dentro il tuo neonato sin dal primo giorno, senza bisogno di componenti aggiuntivi. Ma molti modelli sono più adatti per i bambini che hanno un po’ di controllo del collo o possono quasi stare seduti senza supporto, cosa che di solito non accade fino al mese 6. Potrebbe essere necessario collegare un seggiolino auto o una culla opzionale per rendere alcuni modelli pronti per i bambini sapere cosa stai ricevendo prima di acquistare.

Quanto tempo pensi di usarlo?

Sebbene tu possa pagare di più in anticipo per alcuni modelli, l’adattabilità dal neonato fino alle fasi del bambino potrebbe farti risparmiare denaro a lungo termine. Hai intenzione di utilizzare lo stesso passeggino per più bambini? In tal caso, acquista un valore a lungo termine e considera un modello a cui puoi aggiungere: un seggiolino per auto, un paraurti stand-and-ride o un seggiolino aggiuntivo per un neonato.

Quanto è facile da usare?

Dopo aver svolto alcune ricerche e ristretto le tue scelte, è intelligente fare un test drive di persona, in modo da poter vedere come si confrontano i tuoi preferiti e considera che un pavimento del negozio piatto e lucido potrebbe non rivelare come andrà un particolare modello su marciapiedi irregolari o terreno collinare. Riesci a guidarlo senza intoppi? Puoi manovrarlo con una mano? Come gestisce una svolta stretta?

Quanto è facile piegare e aprire?

Probabilmente starai tenendo in braccio il bambino – e altro ancora – quando avrai bisogno di piegare o aprire il passeggino, quindi più facile è meglio. Molti modelli propongono una piega con una mano, ma prova prima dell’acquisto: non tutte le pieghe con una mano sono così facili come sembrano.

Quanto è pesante?

Quando sei in viaggio, più leggero è meglio. Ma nota i dettagli, perché alcuni produttori chiameranno un passeggino da 12 kg leggero, mentre altri possono pesare solo 6 kg. Se vivi in ​​una città, ad esempio, può fare una grande differenza quando porti un bambino, una borsa per pannolini e un passeggino su per le scale interminabili o ti avvicini alla metropolitana.

Te ne serve più di uno?

Forse preferiresti avere un passeggino-ombrello per la strada, un modello a grandezza naturale per le giornate impegnative. Per alcune famiglie, un passeggino semplicemente non copre tutte le necessità, non importa quanto sia progettato in modo intelligente. In tal caso, considera di dividere il budget del tuo passeggino piuttosto che investire pesantemente in uno. Potrebbe essere necessario un modello base a grandezza naturale per la casa e un passeggino ombrello separato per i viaggi.

Fattori da valutare nella scelta di un passeggino

Caratteristiche importanti da cercare in un passeggino:

  • Caratteristiche di sicurezza: prima di ogni altra cosa, assicurati che il passeggino su cui tieni d’occhio soddisfi i requisiti di sicurezza di base.
  • Ruote di qualità: non farai molti km con ruote fragili: si bloccano su terreni irregolari (compresi i marciapiedi irregolari) e sono più inclini a rompersi.
  • Tendalino: cerca cappottini lunghi o regolabili per proteggere il bambino dal sole, dalla pioggia e da altri elementi. Alcuni modelli hanno anche finestre ventilate o trasparenti, quindi puoi proteggere il bambino, ma tenerlo comunque d’occhio.
  • Conservazione: i bambini necessitano di molti attrezzi. Un passeggino con un grande sottocarro per contenere oggetti ti renderà la vita molto più facile in movimento.
  • Tessuto lavabile: non è un segreto che i bambini siano disordinati. Combina i pasticci del bambino, ad esempio briciole di snack e moccio, con l’usura regolare e il tuo passeggino prenderà sicuramente una botta. Un modello con tessuto facile da lavare ti aiuterà a mantenere il tuo passeggino in buona forma più a lungo.
  • Longevità: per ottenere il massimo dal tuo denaro, cerca un passeggino che crescerà con il bambino e possibilmente oltre, se scegli di aggiungere altri bambini alla tua covata.
  • Costo: come accennato in precedenza, i prezzi dei passeggini variano notevolmente. E mentre i modelli più costosi hanno spesso molte funzionalità aggiuntive di praticità – manubrio regolabile, parapioggia, grandi sottocarri e persino più sedili – non sono sempre necessari.
  • Stile di vita: è qui che entra in gioco lo stile di vita. Prevedete un uso intenso quasi quotidiano? O hai bisogno di un passeggino semplicemente per le uscite occasionali? Altri fattori legati allo stile di vita da considerare: puoi trasportare il tuo passeggino in macchina? Oppure lo trascinerai per la città, su per le scale della metropolitana e dentro e fuori dagli appartamenti? Rispondere a questo tipo di domande può aiutarti a capire se dovresti gravitare verso modelli più semplici e leggeri o no.
  • Dimensione della famiglia: infine, considera la dimensione della tua famiglia ideale. Se alla fine prevedi di avere più di un figlio, spesso ha senso fare un investimento maggiore su un modello che alla fine possa ospitare più bambini. Anche se ora dovrai essere in grado di sopportare il prezzo più alto, alla fine ti eviterà di dover acquistare più di un passeggino.
  • Ammortizzatori:  grazie a un buon sistema di ammortizzatori e sospensione il tuo bambino non è esposto agli urti. Questa è una cosa cruciale perché i bambini hanno una colonna vertebrale molto delicata e non hanno il controllo del collo e della testa durante i primi mesi.
  • Telaio del passeggino: se il telaio è pesante, l’intero passeggino è ingombrante, quindi cerchiamo un telaio abbastanza leggero. Ovviamente deve essere forte e durevole allo stesso tempo.
  • Freni: dovrebbero bloccare entrambe le ruote contemporaneamente. Quando le ruote sono bloccate, il passeggino deve essere immobile.
  • Manubrio regolabile: rende più confortevole la spinta del passeggino per genitori di diversa altezza.
  • Sedile reversibile: ti dà la possibilità di cambiare la direzione in cui è rivolto il tuo bambino. Caratteristica molto utile, perché i genitori spesso preferiscono quando il loro bambino è di fronte a loro, ma un bambino curioso preferisce cavalcare di fronte al mondo e osservare l’ambiente circostante.
  • Cestino portaoggetti sotto il sedile: molto comodo non solo per le mamme! Ricorda: appendere borse pesanti al manubrio può ridurre la stabilità del passeggino e aumentare il rischio di ribaltamento. Quindi un cestino spazioso è un must.
  • Fodera rimovibile: ti consigliamo una fodera che possa essere rapidamente slacciata e pulita e un tessuto che sia facile da pulire, senza restringersi o sbiadire. È davvero fantastico avere la possibilità di rimuovere l’imbottitura del sedile e gettarlo in lavatrice.