Come scegliere le migliori lenzuola per il tuo letto

Quando è il momento di acquistare nuove lenzuola, può davvero essere piuttosto opprimente scegliere il tipo migliore per la tua camera da letto. Dalla scelta del numero di fili e dalla conoscenza della differenza tra lino e cotone, alla scelta del tessuto giusto e all’acquisto di completi e pezzi singoli, nel mondo delle lenzuola di lusso c’è molto di più della semplice misura del letto. D’altra parte, la tua biancheria da letto non aiuta solo a rimettere insieme la tua stanza esteticamente; può anche influire sul sonno. Ed ecco la buona notizia: non è necessario spendere una fortuna per ottenere lenzuola di qualità. Non sei sicuro di cosa acquistare? I seguenti consigli ti aiuteranno a trovare e prenderti cura del tuo prossimo set di lenzuola in modo da ottenere una quantità ottimale di sonno.

Lenzuola: quando il materiale conta

Scegli i materiali con attenzione. Se di notte tendi a scaldarti o sudare, cerca materiali naturali (come cotone, bambù o lino), in quanto aiutano ad allontanare il sudore. Con così tanti materiali e tipi di lenzuola disponibili, può essere travolgente cercare di capire quale sia il tessuto migliore per te. Mentre un set di lenzuola di lino può essere un ottimo investimento per un sonno caldo, le lenzuola di bambù potrebbero essere una buona alternativa per chi soffre di allergie.

  • Cotone: confortevole, traspirante e resistente, il cotone è ancora il tessuto più popolare. Le lenzuola di cotone sono in genere facili da pulire, lisce e rimangono abbastanza fresche, rendendole perfette per dormire tutto l’anno. Il cotone può essere miscelato con altri materiali come il rayon o il poliestere, quindi se utilizzi lenzuola di cotone al 100%, controlla sempre l’etichetta.
  • Cotone pettinato: questo tessuto è stato sottoposto a un processo che lo spoglia delle sue impurità e delle fibre corte, lasciando lenzuola morbidi e burrosi.
  • Cotone Pima: un cotone di alta qualità, il Pima è un cotone a fibra lunga e fine con una trama molto morbida.
  • Cotone egiziano: spesso considerato il migliore del meglio, il cotone egiziano (coltivato in Egitto) è il cotone più fine e a fibra lunga disponibile. Resiste al pilling ed è amato per la sua trama incredibilmente morbida e la sensazione di lusso.
  • Lino: Realizzato con la pianta del lino, le lenzuola di lino sono apprezzate non solo per il loro livello di comfort ma anche perché sono incredibilmente traspiranti; rimanere freschi d’estate e caldi d’inverno. Eco-friendly e completamente biodegradabili, le lenzuola di lino sono ipoallergeniche. Si raggrinziscono facilmente, ma diventano sempre più morbide a ogni lavaggio.
  • Raso: le lenzuola in raso sono morbide come il burro. La loro finitura lucida può farle sentire un po’ scivolose a volte. Inoltre mantengono il colore magnificamente e offrono comfort tutto l’anno.
  • Flanella: calde e accoglienti, le lenzuola di flanella sono la scelta ideale per i climi più freddi, la stagione invernale o per coloro che preferiscono una sensazione di benessere durante il sonno. Realizzate con una combinazione di cotone, lana e tessuto sintetico, le lenzuola di flanella sono morbide ma, poiché intrappolano il calore corporeo, potrebbero non essere la scelta migliore per i mesi o i climi caldi.
  • Bambù: morbida come la seta e liscia grazie ai suoi lunghi fili, le lenzuola di bambù sono resistenti e ipoallergeniche. Tipicamente realizzate con fibre organiche, le lenzuola di bambù sono morbide, comode e convenienti. Inoltre resistono naturalmente all’umidità.
  • Microfibra: un tessuto sintetico di alta qualità (spesso poliestere), microfibra o fogli di poliestere, è leggero, ipoallergenico, resiste al pilling e risulta liscio al tatto.

Capire il numero di fili

Considera il numero di fili. Potresti aver sentito che maggiore è il numero di fili, più morbide sono le lenzuola. Ma davvero non vuoi un numero di fili superiore a 400, specialmente durante l’estate. Un numero elevato di fili intrappola il calore del corpo, poiché è difficile per l’aria passare attraverso la trama. Cerchi una gamma ideale? Prova un numero di fili compreso tra 200 e 400, che risulterà liscio, morbido e traspirante: un’ottima combinazione per una buona notte di sonno.

Il numero di fili migliore per le lenzuola dipenderà dal tessuto che scegli. Ricorda che un numero di fili inferiore in un foglio realizzato con una fibra lussuosa sarà più morbido di un lenzuolo con un numero elevato di fili realizzato con un tessuto di qualità inferiore. Ecco alcune cose da tenere a mente quando si tratta di comprendere il conteggio dei fili:

Il numero di fili si riferisce al numero di fili orizzontali e verticali intrecciati insieme in un pollice quadrato di tessuto. Maggiore è il numero di fili, più fitta è la trama. Nonostante l’opinione popolare, un numero di fili più alto non significa necessariamente un lenzuolo di qualità superiore, poiché ci sono molti lenzuoli con un numero di fili di 200 che hanno una sensazione morbida e liscia. In generale, suggeriamo di cercare lenzuola con un numero di fili compreso tra 200 e 500.

Quando guardi il numero di fili, ricorda che qualsiasi cosa al di sotto di un numero di fili di 180 avrà una trama troppo aperta per le lenzuola, poiché puoi vedere piccoli fori nel tessuto. Inoltre, fai attenzione ai lenzuoli costosi che vantano oltre 500 fili poiché spesso sono uno stratagemma di marketing da parte dei produttori.

Ad esempio, un lenzuolo che ha un titolo di 1.000 fili è probabilmente realizzato utilizzando filati a più capi; cioè i singoli fili attorcigliati l’uno intorno all’altro. La costruzione multistrato viene spesso utilizzata per rafforzare il cotone di qualità inferiore. Pertanto, un numero di fili molto elevato può spesso indicare lenzuola di qualità inferiore.

Altri fattori da considerare nella scelta delle lenzuola

Vestibilità

Tutti abbiamo faticato a far schiacciare il lenzuolo con angoli sul materasso. Ecco perché è importante acquistare lenzuola della misura corretta per il tuo letto. Le lenzuola con angoli sono disponibili in diverse profondità per accogliere materassi più spessi o coprimaterassi. Possono essere disponibili in misure standard, tascabili profonde ed extra profonde.

La profondità standard di un lenzuolo con angoli potrebbe non essere abbastanza grande da contenere un materasso più spesso, quindi cerca lenzuola profonde se hai un materasso con rivestimento imbottito o un coprimaterasso. Assicurati di misurare la profondità del materasso (incluso il coprimaterasso, se ne hai uno), prima di acquistare lenzuola con angoli.

Set di lenzuola o separè

Mentre alcune persone preferiscono acquistare set completi di lenzuola, sappiamo che ad altri piace mescolare la loro combinazione lenzuolo superiore / lenzuolo con angoli per creare un look più esclusivo.

Materiali naturali / sintetici

Cotone, seta, lino e lana sono naturali e biologici, il che significa che sono tipicamente coltivati ​​senza OGM o pesticidi. Se questo è importante per te, seleziona i tipi di lenzuola senza materiali sintetici.

Allergie

Se soffri di allergie o pelle sensibile, scegli tessuti traspiranti ma a trama fitta. Le migliori lenzuola per chi soffre di allergie sono in microfibra e cotone. Puoi anche combattere le allergie lavando tutta la biancheria da letto in acqua calda – superiore a 54 °C – ogni settimana.

Budget

Sebbene tutti vogliano trovare le lenzuola più comode, non tutti hanno lo stesso budget. Ci sono molte lenzuola morbide, resistenti e di qualità tra cui scegliere, quindi inizia con una solida fascia di prezzo in mente quando inizi la ricerca delle migliori lenzuola.

Prenditi cura delle tue lenzuola cura

Leggi sempre l’etichetta di cura del produttore per assicurarti di seguire i loro suggerimenti su come lavare le lenzuola, poiché questo varia a seconda del tessuto. Ad esempio, le lenzuola di lino e seta avranno bisogno di cure speciali rispetto alle lenzuola di cotone, che generalmente possono essere lavate e asciugate a casa. Ecco alcune linee guida per la cura generale:

  • Le tue lenzuola dureranno più a lungo se segui la “regola di rotazione dei tre set”: una sul letto, una in lavanderia e una nell’armadio della biancheria. Ruotando le tue lenzuola, dureranno più a lungo e saranno lavate meno frequentemente che se hai un solo set.
  • La biancheria da letto può accumulare acari della polvere e sporcizia, quindi è una buona idea lavare lenzuola e federe una volta alla settimana (e possibilmente più spesso per climi caldi o umidi).
  • Assicurati di lavare lenzuola nuove di zecca prima di metterle sul letto. Lavare in lavatrice seguendo le istruzioni sull’etichetta di cura con colori simili, quindi asciugare in asciugatrice a fuoco medio.
  • Lava le lenzuola separatamente dagli indumenti e da altri indumenti per evitare danni, sbavature di colore e altri problemi.
  • Seleziona il ciclo delicato e usa acqua fredda o tiepida.
  • Pretratta le macchie prima di aggiungere i fogli alla lavatrice ed evita di usare la candeggina poiché rompe le fibre e può causare lo strappo delle lenzuola nel tempo.
  • Evita le rughe passando le lenzuola dalla lavatrice all’asciugatrice il prima possibile. Inoltre, rimuovere i fogli dall’essiccatore e piegarli non appena hanno finito.