Quali sono i migliori acquerelli professionali?

Da quando ha guadagnato una popolarità diffusa nel Diciottesimo secolo, la pittura ad acquerello è stata una delle preferite di artisti dilettanti e professionisti. La sua portabilità la rende il mezzo perfetto da portare in viaggio, consentendo agli artisti di disegnare en plein air o elaborare rapidamente idee. Ma con così tanti marchi disponibili, quali sono i migliori set di acquerelli sul mercato? E cosa cercare quando si sceglie la pittura ad acquerello? Ecco una utile guida al riguardo?

Un vantaggio della pittura ad acquerello

La cosa bella della pittura ad acquerello è che mescolare significa che puoi estendere notevolmente la tua tavolozza di colori senza investire in una vasta gamma di colori. Quindi, se stai pensando di passare a una pittura di qualità artistica, potresti iniziare con solo 5-10 colori da testare prima di fare un investimento maggiore.

Ovviamente, i colori a pigmento singolo saranno più vivaci dei colori misti, ma alcuni artisti giurano di utilizzare un numero limitato di pigmenti singoli e di costruire da lì. Questo dipenderà davvero dal tuo stile e da ciò che stai cercando di ottenere.

Potresti notare che i pigmenti, specialmente con i colori ad acquerello professionali, hanno prezzi diversi a seconda dei minerali grezzi utilizzati. Questo perché alcuni minerali sono semplicemente più rari e quindi più costosi. Gli acquerelli per studenti hanno prezzi standardizzati perché i riempitivi sintetici sostituiscono questi pigmenti rari, motivo per cui vedrai spesso la parola “tonalità” dopo il nome del pigmento: è un riempitivo.

Meglio usare i tubetti o i panetti?

In generale scoprirai che l’acquerello è disponibile in due diversi formati: tubetti o panetti. I tubetti sono riempiti di vernice liquida, mentre i panetti sono piccoli contenitori con torte di vernice essiccate al loro interno. Questi panetti esistono in due dimensioni conosciute come “full pan” o “half pan”.

Scegli i tubetti! Ci sono una serie di ragioni per cui penso che preferirai acquistare i tubetti rispetto ai panetti. Per cominciare, non tutte le marche di vernice sono disponibili in panetti.  Si vedono spesso panetti nelle tavolozze pronte all’uso. Il problema qui è che non puoi scegliere i tuoi colori, il che penso sia restrittivo. Per una migliore gamma di possibilità di miscelazione è meglio scegliere le proprie tonalità.

Ovviamente puoi trovare vaschette di vernice già pronte che puoi acquistare singolarmente. Ma questi panetti costano quasi quanto un tubetto da 15 ml, che contiene una maggiore quantità di vernice! I tubetti ti danno il meglio di entrambi i mondi e secondo me si rivelano più economici nel lungo periodo.

Puoi lavorare con vernice fresca spremuta dai tubi, o se vuoi la comodità di una tavolozza di panetti colorati, puoi semplicemente riempire alcuni panetti vuoti con la vernice dal tubo! E per di più, un tubetto di vernice da 15 ml riempirà i tuoi panetti più di una volta!

Non preoccuparti, la vernice si asciugherà lentamente e può essere facilmente nuovamente inumidita senza alcuna perdita di qualità di trattamento. Puoi trovare alcune fantastiche tavolozze di acquerelli vuote che semplicemente riempi con la tua scelta di marca e colori di vernice.  Ti suggerisco di prenderne uno con un coperchio per mantenere la tua vernice senza polvere quando non in uso.

Cos’è la solidità alla luce?

Quando guardi i colori ad acquerello, vedrai spesso il termine “Solidità alla luce” elencato sul lato del tubetto o del contenitore. Questo è incredibilmente importante quando si dipinge con gli acquerelli. Il sito web ASTM (un ente che sovrintende all’etichettatura delle forniture artistiche), descrive in modo molto dettagliato come viene determinata la resistenza alla luce.

La scala di valutazione ASTM è la seguente:

  • Solidità alla luce molto scarsa = V
  • Scarsa solidità alla luce = IV
  • Discreta solidità alla luce = III
  • Solidità alla luce molto buona = II
  • Eccellente solidità alla luce = I

Quando scegli una pittura ad acquerello professionale, vorrai sempre andare con un acquerello che è stato valutato con una resistenza alla luce molto buona o eccellente. Le vernici di qualità inferiore saranno soggette a sbiadire entro pochi anni e potrebbero cambiare completamente l’aspetto del dipinto.

Ora ci sono alcuni modi per combattere la resistenza alla luce. Prima di tutto, non appendere mai il dipinto alla luce solare diretta. I raggi UV emessi dal sole deteriorano lentamente la vernice e alla fine sbiancano i colori. Anche l’umidità può influenzare i colori della pittura stessa; quindi, se possibile, esponi i dipinti in un ambiente più asciutto.

Altri fattori da valutare nella scelta degli acquarelli

Qualità

Proprio come molte altre forniture artistiche, come i colori acrilici, gli acquerelli sono disponibili in due livelli: studente e professionale. La pittura ad acquerello di qualità professionale o artistica è generalmente realizzata con più pigmenti ed è disponibile in una gamma più ampia di colori.

Poiché gli acquerelli per studenti di solito hanno più leganti e riempitivi sintetici, il che mantiene bassi i costi, essi tendono ad avere meno permanenza. Se sei un principiante o vuoi semplicemente mettere alla prova la tua mano con un acquerello, la qualità per gli studenti dovrebbe andare bene. Potresti anche non notare molta differenza per cominciare, e sarà più leggero per il tuo portafoglio.

Colore

Alcuni colori ad acquerello sono venduti in tubetti singoli, permettendoti di selezionare esattamente i colori che desideri. Altri sono venduti in set, quindi ti consigliamo di valutare quali colori sono inclusi per assicurarti che soddisfino le tue esigenze. Oltre a ciò, considera il pigmento di varie vernici, poiché vernici più pigmentate produrranno colori più luminosi e più intensi.

Permanenza

La permanenza è la durata della vernice data l’esposizione alla luce e all’umidità. Molto di questo dipende dalla qualità dei pigmenti e dalla quantità di riempitivo, se presente, nella vernice per ridurre i costi. La permanenza è anche chiamata resistenza alla luce.

Trasparenza

La bellezza della pittura ad acquerello è la sua capacità di far passare la luce e creare un effetto sbiadito. La pittura ad acquerello può essere opaca o trasparente, con i produttori che tipicamente scrivono sui tubetti o sui contenitori se la vernice è opaca. Sebbene sia possibile diluire gli acquerelli opachi, sarà importante notare la trasparenza per creare l’effetto a strati della maggior parte dei dipinti ad acquerello.

Numero di pigmenti

Gli ingredienti usati per fare la vernice includono uno, due, tre o talvolta più pigmenti. I pigmenti sono identificati da un codice di indice di colore. Ad esempio, se l’etichetta della vernice dice “PB28” significa che contiene “Pigment Blue numero 28”, che è comunemente usato per creare il blu cobalto.

Costo

I colori ad acquerello possono variare notevolmente nel prezzo. In generale, maggiore è la qualità della vernice, più sarà costosa. La tua esperienza, così come il modo in cui intendi utilizzare la vernice, ti aiuterà a determinare quanto devi spendere per ottenere l’effetto desiderato.

Solidità alla luce

La solidità alla luce è una valutazione di quanto una particolare vernice sbiadirà o scolorirà nel tempo se esposta alla luce. Le pitture ad acquerello sono classificate utilizzando la scala ASTM (American Standard Test Measure) che va da “eccellente” a “molto scadente”.

Granularità

Le vernici granulari tendono ad avere una consistenza granulosa una volta asciutte. Questo aspetto è dovuto alla distribuzione non uniforme delle particelle di pigmento sulla superficie della carta. I pigmenti granulari reagiscono in questo modo perché sono più grandi, più pesanti e di forma più irregolare rispetto ad altri pigmenti piccoli e fini. Questa è una caratteristica dei pigmenti stessi.

Struttura

Oltre al pigmento, la consistenza di una vernice può fare una grande differenza: alcuni sono più cremosi di altri e più facili da sfumare con l’acqua. La trama può anche influenzare il modo in cui la vernice va sulla tela (o su qualsiasi altro materiale).

Come scegliere gli acquarelli

Quando scelgo gli acquarelli cerco colori che soddisfino i seguenti criteri:

  • Singolo pigmento
  • Trasparente
  • Molto resistente alla luce
  • Bassa granularità.

Le vernici trasparenti a singolo pigmento forniscono le versioni più sature e intense di qualsiasi colore. Si mescolano bene insieme e non creano “fango”. Trovo che le vernici opache o multi-pigmento abbiano qualità di trattamento difficili. Ho anche scelto vernici con solidità alla luce “eccellente” o “molto buona” perché non voglio che i miei dipinti sbiadiscano!

La granularità è più una preferenza personale. Per quanto possibile preferisco vernici non troppo granulari perché trovo le vernici granulari più difficili da maneggiare. Ma li uso quando desidero specificamente una consistenza granulare! Ti suggerisco di sperimentare per scoprire cosa ti piace.

Potrebbe essere difficile trovare vernici che soddisfino perfettamente tutti i tuoi criteri contemporaneamente. Quando scelgo un nuovo colore, le prime cose che cerco sono una buona trasparenza e singoli pigmenti.

Se questo non è possibile, cerco di ottenere le migliori caratteristiche successive. Oggigiorno la maggior parte dei moderni colori ad acquerello professionali hanno un’ottima resistenza alla luce, quindi questo criterio dovrebbe essere facile da soddisfare. Concentrarti su questi componenti della pittura ad acquerello ti guiderà verso le scelte migliori.