Quali sono i migliori guanti invernali per te?

I guanti potrebbero non ricevere la stessa attenzione degli altri indumenti invernali, ma offrono calore e protezione inestimabili quando la temperatura scende. In generale, i guanti invernali sono unisex e sono disponibili in una gamma di taglie. I guanti caldi, che siano foderati in pile, isolanti o impermeabili, sono un must per tutti i tipi di attività invernali, anche solo per passeggiare. Inoltre, se vuoi poter usare il touchscreen dello smartphone o di un tablet occorre trovare un compromesso. Perciò ecco una guida alla scelta dei migliori guanti invernali più adatti per te.

Le varie categorie di guanti invernali

Da prestazione

I guanti da prestazione sono progettati per un uso prolungato in condizioni invernali impegnative. Per l’alpinismo, lo sci o il pendolarismo invernale in bicicletta, questi sono la miglior scelta. Ovviamente, un guanto realizzato per attività ad alto rendimento come lo sci di fondo avrà caratteristiche molto diverse rispetto a un guanto da spedizione artica, quindi questa è una categoria ampia. Ma le caratteristiche costanti includono materiali antivento e impermeabili, isolamento di qualità, buona destrezza, palmi aderenti, polsini aderenti e cartellini dei prezzi spesso costosi.

Stare al caldo durante una corsa al freddo può spesso sembrare una battaglia in salita, equilibrando calore, resistenza agli elementi e traspirabilità. I migliori guanti da ciclismo invernali possono trasformare la tua corsa. Le tue mani subiranno il peso del vento freddo, della pioggia, della neve e di qualsiasi altra cosa le tue attività invernali in bicicletta ti offrano, è fondamentale trovare il giusto livello di isolamento, vento e impermeabilità, senza compromettere la destrezza.

Puoi indossare una qualsiasi delle migliori giacche da ciclismo invernali, allacciare le migliori scarpe da ciclismo invernali e indossare le più calde delle migliori calze da ciclismo, ma le tue mani sono vitali per controllare la tua bici e sono anche la prima parte del corpo che colpisce il vento quando si pedala, quindi tenerli al caldo è fondamentale per rimanere sicuri e comodi sulla bici.

Casual

I guanti casual sono la scelta migliore per le attività quotidiane come passeggiare per la città, andare al lavoro in auto o brevi escursioni invernali. Alcuni di questi guanti sono progettati pensando alla piena funzionalità – un uso completo delle dita – mentre altri danno la priorità allo stile e al calore. Tutti i guanti casual sono fatti per proteggere le mani per brevi periodi di tempo al freddo, ma molti non resistono bene alle precipitazioni. In questa categoria, cerca caratteristiche come i polpastrelli compatibili con il touchscreen, i palmi rinforzati, l’uso della lana e il design dei guanti. E poiché non sono destinati a prestazioni di fascia alta, i guanti casual sono in genere tra i più convenienti.

Da lavoro

I guanti categoria di lavoro danno importanza alla durata. Per usi come tagliare la legna o azionare uno skilift, un robusto guanto di pelle è difficile da battere. Inoltre, cerca set di funzionalità semplici, stili abili, palmi rinforzati e design corti e sottotono. La maggior parte dei guanti da lavoro pronti per l’inverno sono foderati in pile o isolati sinteticamente per un maggiore calore, ma puoi sempre raddoppiarli con una fodera (a costo di un po’ di destrezza).

In generale, i guanti da lavoro non sono fatti per condizioni estreme come le vere opzioni per gli sport invernali, sebbene ci siano alcune eccezioni degne di nota.  Conosciamo molti appassionati invernali che indossano abitualmente modelli come questi per lo sci, lo snowboard o l’arrampicata su ghiaccio piuttosto che guanti realizzati appositamente per quelle attività. Ma prendi nota: sebbene i guanti da lavoro spesso abbiano un prezzo inferiore, non offrono la protezione completa dalle intemperie di un guanto di nylon con un guanto lungo e sigillabile.

Calore

Il calore è una caratteristica distintiva di un guanto pronto per l’inverno e la quantità di isolamento fornito varia ampiamente tra gli stili. All’estremità molto calda dello spettro ci sono i modelli che hanno imbottitura sintetica spessa, gusci antivento e inserti impermeabili per mantenerti protetto in condizioni estreme. Dall’altra parte c’è un guanto in pile leggero, che è utile solo per brevi periodi all’aperto a temperature gelide. E molti modelli si trovano nel mezzo.

La struttura in pelle premium è adatta per le attività quotidiane, mentre il livello moderato di isolamento in schiuma ci ha tenuto a nostro agio nelle giornate di sci con clima mite e mentre spalavamo la neve. La buona notizia è che esiste un guanto adatto per quasi ogni possibile utilizzo. Il tuo livello di calore ideale dipenderà dalle basse temperature previste, dalle attività che svolgerete e dalla tendenza ad avere caldo o freddo.

Guanti impermeabili e resistenti all’acqua

Molti guanti invernali non sono completamente impermeabili, ma quelli che lo sono rientrano in due stili di base: un guscio esterno che blocca l’umidità o una membrana impermeabile inserita tra il guscio e la fodera. A partire dal design del guscio impermeabile, questi guanti sono tipicamente realizzati con pelle, che resiste al vento ma è naturalmente incline ad assorbire l’umidità.

In quanto tali, richiedono un trattamento per creare una barriera di blocco dell’acqua. È importante notare che questi guanti necessitano anche di una manutenzione ordinaria (lavaggio o riapplicazione del trattamento) per rimanere in ordine (maggiori informazioni di seguito).

Un guscio impermeabile funziona sulla neve asciutta o se rimani in cima alla manutenzione, ma non può competere in termini di impermeabilità totale con una membrana interna. Lo strato impermeabile di altissima qualità sul mercato è il Gore-Tex, noto per la sua combinazione di resistenza all’umidità e traspirabilità di lunga durata.

La maggior parte dei guanti di alto livello sono realizzati con Gore-Tex, mentre i guanti più orientati al budget presentano vari design fuori marchio. Puoi aspettarti diversi livelli di prestazioni da questi tessuti, ma, in generale, un prezzo inferiore significherà impermeabilità, traspirabilità o entrambe le cose.

Ancora una volta, guanti più economici andranno bene per la maggior parte degli scopi, incluso lo sci in località con clima mite e il lavoro all’aperto, ma se vuoi davvero che un guanto regga in condizioni di bagnato e miserabili, aspettati di pagare un po’ di più.

Per un uso occasionale o se non si è all’aperto per lunghi periodi di tempo, spesso sarà sufficiente un guanto non impermeabile. I modelli in pile e lana offrono la minima protezione, mentre alcuni sono altamente resistenti al vento e all’acqua.

In generale, ti consigliamo un guanto impermeabile se sarai fuori dagli elementi per lunghi tratti e corri il rischio di mani bagnate. Ma i modelli più permeabili all’aria sono una buona scelta da indossare in città, mentre spalare la neve o anche nelle occasionali avventure con le ciaspole.

Altri fattori da valutare nelle scelta dei guanti invernali

Materiali e durata del guscio

La durata non deve essere trascurata quando si tratta di scegliere il guanto giusto. Dopo tutto, cosa serve di più delle nostre mani? I guanti più duraturi rientrano nella categoria lavoro e sono realizzati in pelle ultra resistente. Un trattamento di impermeabilizzazione aggiuntivo fornisce una barriera dall’umidità ma serve anche a prolungare la durata del guanto.

I gusci in nylon sono un’altra opzione di lunga durata, in particolare design ad alte prestazioni. I modelli semplici in lana e pile sono i più inclini a sviluppare buchi e strappi e dovrebbero essere limitati alle attività casual. Vale la pena notare che alcuni guanti di nylon, lana e pile sono rinforzati con pelle nelle aree ad alto utilizzo (come i palmi e la punta delle dita).

Destrezza

Per molti usi invernali, dall’inserimento di catene sulla tua auto durante una tempesta di neve agli SMS sul tuo smartphone, è importante avere un paio di guanti molto abili. Se questa è una priorità per te, la natura morbida ed elastica della pelle (anche la pelle foderata) la rende una scelta popolare. Un altro fattore è il livello di isolamento: in generale i guanti più sottili e meno caldi sono più abili.

Infine, la costruzione gioca un ruolo: le cuciture esterne lungo le dita rendono sorprendentemente facile eseguire movimenti motori fini nonostante l’isolamento in schiuma calda del guanto. Tieni presente che la destrezza non deve essere la massima considerazione per tutti: guanti spessi o ingombranti possono comunque essere utili in molte situazioni, tra cui spalare la neve, sciare o semplicemente camminare con freddo estremo.

Compatibilità con il touchscreen

Siamo sui nostri telefoni più che mai e oggi lo vediamo riflesso nel design dei guanti. Una buone fetta dei guanti sul mercato è dotata di dita e pollici compatibili con il touchscreen e il numero di modelli disponibili aumenta ogni anno. In breve, la tecnologia utilizza tessuti conduttivi sulla punta delle dita in modo che la corrente elettrica del tuo corpo – ciò che lo schermo deve riconoscere per essere reattivo – venga trasferita attraverso il guanto (interessante, puoi apportare questa modifica da solo con un semplice ago e filo conduttivo).

Come previsto, i guanti sottili funzionano meglio su un touchscreen rispetto ai guanti spessi (una semplice questione di precisione). Ciò rende attraente un guanto con una fodera rimovibile compatibile con il touchscreen: ottieni il calore di un pesante guanto invernale ma la possibilità di utilizzare il telefono senza esporre completamente la mano agli elementi.