Quali sono le migliori pentole da chef professionali?

Sebbene una sola padella e un paio di pentole sono generalmente sufficienti per soddisfare le esigenze di una sola persona, uno chef professionista avrà una vasta gamma di pentole e padelle, ciascuna progettata per una specifica abilità culinaria. Detto questo, rimarrai piacevolmente sorpreso di scoprire che molto probabilmente utilizzi già alcune delle pentole consigliate dagli chef professionisti. Tuttavia, ci saranno ancora molte pentole che loro usano e che tu non hai. Ma gli stessi chef professionisti ammettono che tutto ciò di cui hai veramente bisogno sono alcune belle pentole, una pentola grande e una padella perfetta.

La scelta delle pentole

Casseruole

Le casseruole sono pentole con fondo arrotondato e lati alti. La casseruola è la pentola ideale per molte case e può essere utilizzata non solo per fare salse, ma anche per riscaldare il cibo, preparare le tagliatelle e far bollire latte e uova. La maggior parte delle casseruole sono dotate di coperchi che coprono la pentola per evitare l’evaporazione. I professionisti consigliano di utilizzare pentole in ceramica o materiale rivestito in ceramica, che sono naturalmente antiaderenti, o rame, che riscalda il cibo in modo uniforme.

Le casseruole sono utensili versatili in grado di gestire una varietà di compiti, tra cui cucinare la pasta, cuocere a fuoco lento gli stufati e ridurre le salse. In quanto tali, vale la pena spenderci dei soldi.

Conviene averne di diverse dimensioni. Si consiglia l’alta qualità, le avrai per molto tempo. Procurati un set completo, perché le userai più quotidianamente rispetto a qualsiasi altro singolo tipo.

Potresti sussultare quando spendi centinaia di euro per una casseruola, ma è una cosa da fare. Se puoi comprarne solo una, ti consiglio di procurarti una pentola grande normale (non antiaderente). Se puoi permetterti una seconda, scegline una più piccola. Cerca un fondo ampio, pareti medio-alte e una maniglia che rimanga fresca. In generale, consiglia di acquistare un coperchio in metallo anziché in vetro poiché è più resistente. Il vetro si appanna comunque, quindi non puoi vedere. Ed è fragile.

Pentole braciere

Le pentole braciere hanno un design a fondo piatto e sono dotate di un coperchio che blocca l’umidità. Sono pentole versatili e possono essere utilizzate per cuocere lentamente, brasare, arrostire, soffriggere o lievitare il cibo all’interno di un forno o su un piano cottura. Esse sono ben fatte in modo da poterle utilizzare per servire il cibo direttamente dal forno alla tavola. Gli chef professionisti consigliano di utilizzare braciere in acciaio inossidabile, che sono resistenti e hanno una grande capacità. Sono anche abbastanza facili da pulire.

Pentole a pressione

Una pentola a pressione è una pentola dal fondo profondo e viene fornita con un coperchio che chiude ermeticamente e impedisce la fuoriuscita del vapore acqueo durante il processo di cottura. Questo tipo di pentola viene utilizzato per intenerire la carne dura e può ridurre il tempo di cottura oltre il 50 percento. Il cibo nelle pentole a pressione richiede molta acqua per generare vapore e deve essere cotto ad alta temperatura.

Una pentola a pressione deve essere maneggiata con cautela. Il vaso non dovrebbe essere riempito per più di due terzi. Se stai cucinando liquidi come zuppe, la pentola a pressione dovrebbe essere riempita solo per metà. Assicurati di chiudere bene il coperchio; altrimenti può causare pericolosi incidenti sotto pressione.

La scelta delle padelle

Tutti sanno che una padella ha un fondo piatto e bordi arrotondati ed è ottima per friggere le uova, tuttavia, può anche essere usata per rosolare o arrostire la carne. Inoltre, le padelle sono pentole molto versatili e possono essere utilizzate anche per rosolare pesce o carne, quindi sono considerate un tipo di padella, sebbene alcune persone sostengano che le padelle siano più voluminose. Dato che hanno il fondo poco profondo, puoi mettere solo un filo d’olio all’interno di una padella.

Le padelle sono realizzate con una varietà di materiali diversi, come acciaio inossidabile, rame, acciaio al carbonio e ferro, spesso rivestiti con una sostanza antiaderente chiamata Teflon. Grazie all’innovazione nel mondo culinario, le padelle possono anche essere rivestite con molti altri tipi di sostanze come la ceramica, il titanio e persino il diamante, quindi puoi aspettarti che siano molto più costose di quelle che usi a casa.

Gli chef professionisti consigliano di utilizzare padelle in ghisa, rame e acciaio al carbonio. Le padelle in acciaio al carbonio contengono il 99 percento di acciaio e l’1 percento di carbonio e hanno una superficie più dura ma più leggera e liscia di una padella in ghisa, motivo per cui la maggior parte degli chef preferisce le pentole in acciaio al carbonio nelle cucine di lavoro. Tuttavia, amano ancora usare pentole in ghisa a casa.

Padelle “skillet”

Le padelle “skillet” sono versioni più grandi, più pesanti e più spesse della padella normale e sono progettate per cuocere il cibo ad alta temperatura. Probabilmente troverai queste pentole in ogni casa e ristorante. Queste padelle sono fatte dello stesso tipo di materiale delle padelle normali, anche se gli chef dicono che alcuni materiali funzionano meglio di altri.

Bistecchiere

Le bistecchiere sono generalmente padelle di forma quadrata con una base che ha le creste rialzate. Queste padelle sono versatili e possono essere utilizzate per preparare uova, pancake e hot dog, nonché pollo alla griglia, salsicce e hamburger. Queste padelle sono realizzate in materiale antiaderente come ghisa o teflon.

La maggior parte degli chef è unanime sul fatto che dovresti stare lontano dal teflon, che emette fumi tossici e lascia scaglie di rivestimento dietro quando la temperatura raggiunge i 260 °C. Una scelta più sicura sono le bistecchiere in ghisa che devono essere unte per creare una patina antiaderente.

Wok

I wok hanno una pendenza molto liscia, un fondo molto arrotondato e senza bordi. Potresti aver visto i wok usati per preparare cucine asiatiche, come verdure e spaghetti saltati in padella, e impedire che diventino mollicci, sebbene possano essere usati anche per preparare piatti a base di curry. Molti professionisti usano wok in acciaio al carbonio antiaderente per cucinare poiché sono leggeri e facili da pulire.

Cosa cercare quando si acquista un set di pentole

Quando acquisti un set di pentole, ti consigliamo di considerare alcuni fattori:

Materiale e rivestimento

Innanzitutto, devi decidere quale materiale di pentole è meglio per i tuoi piani in cucina. Le pentole sono comunemente realizzate in alluminio, ghisa, acciaio inossidabile, rame o una combinazione di diversi materiali. Come puoi immaginare, ogni tipo di superficie delle pentole ha i suoi pro e contro in relazione a cottura, pulizia, durata e persino conservazione.

I pezzi in alluminio sono in genere meno costosi, ad esempio, ma sono anche meno durevoli. Le pentole in acciaio inossidabile possono resistere a un uso più intenso, ma l’acciaio inossidabile generalmente costa di più e non è così eccezionale nel condurre il calore (motivo per cui le pentole in acciaio inossidabile hanno spesso un’anima in alluminio). Per renderlo ancora più confuso, le pentole in alluminio possono avere un manico in acciaio inossidabile.

Quindi devi considerare il rivestimento delle pentole. Preferisci la ghisa smaltata rispetto alla ghisa normale? Oppure la ghisa è troppo pesante e richiede tempo per stagionare e pulire? Le padelle antiaderenti come quelle rivestite in ceramica e teflon rendono la pulizia molto più facile ma si consumano molto più velocemente di altri materiali e potrebbero non consentire di cuocere bistecche e hamburger come la ghisa o l’acciaio inossidabile.

Pezzi di cui hai bisogno

Dovrai anche pensare a quali pezzi specifici hai bisogno. Ad esempio, se possiedi già un set di pentole che ami, potresti voler cercare un set più piccolo senza un compromesso per risparmiare denaro. Assicurati di guardare attentamente cosa è incluso in ogni set di pentole, poiché alcune marche cercano di “gonfiare” il numero di pezzi contando i coperchi e persino piccoli utensili come cucchiai e spatole come parte del set.

Altre considerazioni importanti includono il tipo di fornello che hai – non tutte le pentole funzionano su un piano cottura a induzione, ad esempio – così come prevedi di usarlo e cosa prevedi di cucinare, regolarmente. Alcune pentole sono lavabili in lavastoviglie, adatte al forno o entrambi, mentre altri set devono essere curati a mano o non possono resistere a determinati tipi di calore del forno.

Gli chef usano pentole in acciaio inossidabile?

Le padelle in acciaio inossidabile sono una scelta popolare tra gli chef professionisti in quanto non reagiscono con cibi acidi o alcalini come fa l’alluminio. Inoltre, sono resistenti alla corrosione e possono resistere molto bene a temperature molto elevate. L’acciaio è altamente durevole, resistente e può resistere a molti urti, rendendole perfetto per la vita frenetica di una cucina professionale.

Tuttavia, l’acciaio inossidabile crea punti di calore, il che significa che non riscalda il cibo in modo uniforme e può bruciarlo. Ha anche la tendenza a far aderire il cibo. Fortunatamente, però, nelle pentole professionali, il problema del riscaldamento irregolare viene risolto aggiungendo uno strato di alluminio o rame tra gli strati di alluminio.

La maggior parte degli chef preferisce braciere in acciaio inossidabile e pentole da brodo. Ci sono anche molte persone che preferiscono le padelle in acciaio inossidabile per friggere, anche se questa non è un’opzione molto efficiente in quanto il cibo potrebbe non friggere in modo uniforme.

Gli chef usano pentole in alluminio?

Le pentole in alluminio sono una delle pentole più utilizzate nelle cucine professionali. L’alluminio è un eccellente conduttore di calore e quindi cuoce il cibo in modo uniforme. È anche molto leggero. Tuttavia, può reagire a cibi alcalini o acidi, rendendoli di colore più scuro. Può anche scurirsi di colore e formare fosse se usato per lungo tempo. Anche l’alluminio non rivestito lascia che il cibo vi si attacchi male.

Tuttavia, questi problemi possono essere risolti utilizzando pentole in alluminio anodizzato infuso, che è più difficile e non reagisce con il cibo. La parte migliore dell’uso dell’alluminio è che la maggior parte delle pentole in alluminio sono abbastanza economiche, rendendole un’ottima scelta per le cucine professionali che sono soggette a un’usura pesante.